LIFE ARIMEDA sul suolo italiano

LIFE ARIMEDA sul suolo italiano

Lo scorso 5 luglio i partner del progetto europeo LIFE ARIMEDA si sono incontrati per la prima volta in Italia. Per l’occasione è stata organizzata una giornata dimostrativa con visita alle aziende agricole coinvolte nel progetto.

Digestato proveniente da una centrale biogas e liquami da allevamento suino; pivot e subirrigazione a goccia. Questi sono gli ingredienti della sperimentazione in corso in Italia per il progetto europeo LIFE ARIMEDA. ACQUAFERT Agri ha realizzato le macchine prototipo che lo scorso 5 luglio i partner del progetto hanno visitato all’interno delle aziende agricole Horti Padani di Pieve d’Olmi (CR) e AGRIFER di Rivarolo Mantovano (MN).

Una giornata importante per mostrare a visitatori ed enti coinvolti lo stato della sperimentazione.

Il separatore del digestato
Il separatore del digestato

La mattinata si è aperta con la visita all’Azienda Horti Padani di Pieve d’Olmi, dove sono presenti tre impianti di biogas a biomasse. Dopo un accurato processo di separazione e filtraggio, dal digestato eliminato dall’impianto si estrae la parte liquida che, diluita in acqua, è utilizzata per la fertirrigazione mediante pivot.

Alcune sonde con i rilevatori dell’ammoniaca sono state poste in diversi punti del campo interessato dai test e in un secondo appezzamento di controllo.

La mattina è proseguita presso l’Azienda Agricola Agriferr di Rivarolo Mantovano (MN). In questo caso, i test vengono condotti su reflui provenienti da allevamenti suini e bovini. Poichè qui il liquido filtrato viene sparso attraverso un impianto di subirrigazione a goccia, ilfiltraggio deve essere particolarmente accurato per evitare residui solidi troppo grandi che possano intasare gli ugelli delle ali gocciolanti interrate.

Nel pomeriggio tutti gli ospiti sono stati coinvolti in una tavola rotonda. LIFE ARIMEDA è infatti un’esperienza aperta a nuove personalità e alle istanze degli operatori che vivono da vicino questo problema. Uno degli scopi principali del progetto è proprio la massima diffusione della conoscenza acquisita con il progetto.

Per approfondimenti vedi anche: “Primo incontro italiano per LIFE ARIMEDA”.